Testimonianze

Storie di pazienti

 

«Ciao, il mio nome è Mike e sono un ingegnere.

Ho avuto problemi con un orecchio per 10 anni. E' iniziato con la perdita dell'udito e vertigini ricorrenti con convulsioni. Questi episodi possono durare per settimane o mesi, ma sono scomparsi senza ulteriori sintom.
     5 anni più tardi, la stessa situazione si è ripresentata dopo una pausa di tre anni. Questa volta la perdita dell'udito non è scomparsa. Dopo un anno dalla perdita dell'udito, ho cominciato ad avere gravi attacchi di vertigini della durata di un'intera giornata e sono stato completamente fuori gioco per alcuni giorni. In contemporanea, ho avuto costantemente acufeni. Suoni che variavano dal rumore di onde ruggenti sulla spiaggia e il suono come del mio polso che pulsava nell'orecchio colpito.

Ho visitato il mio medico di famiglia e anche uno specialista del settore, e dopo molti esami mi è stata diagnosticata la malattia di Ménière. Purtroppo l'otorinolaringoiatra ha detto che non poteva fare altro che prescrivere un farmaco per alleviare gli attacchi di vertigine. Ho cominciato a usare questo farmaco, ma il mio stomaco è stato così tanto disturbato che ho dovuto smettere.
      Gli attacchi di vertigini sono diventanti più frequenti e ho cominciato a prendere in considerazione il prepensionamento perché continuare a lavorare mi era diventato impossibile. La mia vita era cambiata radicalmente tanto che avevo paura di andare in qualunque posto da solo perché temevo gli attacchi vertiginosi. La situazione era ulteriormente aggravata dal fatto che quanto più ero preoccupato, tanto più probabile sembrava un nuovo attacco.

    Durante questo periodo mi sono informato molto sulla patologia attraverso la rete, e cercando ho avuto la fortuna di arrivare al sito MeniQ.net. Ho ordinato il dispositivo MeniQ e ho iniziato a usarlo, e posso dire che nel giro di un mese di utilizzo i miei attacchi di vertigini erano del tutto scomparsi. E' già trascorso un anno e mezzo e non ho più avuto un singolo attacco da allora. Sottolineo che precedentemente avevo almeno un attacco a settimana!

Anche il mio acufene, che è sempre stato presente, è scomparso. Non ho ancora recuperato del tutto l'udito, ma posso vivere una vita normale.
Continuo a utilizzare il mio MeniQ quasi religiosamente ogni giorno e non esco mai di casa senza il mio MeniQ. Sono grato per l'esistenza di questo dispositivo e lo consiglio a chiunque soffra di sintomi simili ai mie."

 

Markham, Canada
Cordiali saluti
Michael Jennings

 

Ciao, il mio nome è Gertie!

Mi è stato diagnosticato Ménière nel 1983. Ho sopportato la malattia di Ménière per 23 anni prima di trovare il mio MeniQ.

E' iniziato improvvisamente con un attacco di vertigini e mi è stato diagnosticato come Ménière. In precedenza, avevo avuto mal di testa per molti anni. Per 8 anni ho sofferto di vertigini ricorrenti, durante le quali ero completamente fuori gioco per diverse ore, e per il recupero occorrevano diversi giorni. Di tanto in tanto mi sono ammalata, non ho potuto lavorare e l'unico aiuto che ho ricevuto dal mio medico in quegli anni, sono state le compresse di Salures.

Per 9 anni sono stata senza sintomi di Ménière, ma nel 2000 la patologia si è ripresentata. Questa volta molto peggio. Il primo attacco è arrivato improvvisamente sul posto di lavoro, e l'ambulanza mi ha portato in ospedale. Mi sentivo molto stanca e ho dovuto lasciare il mio lavoro facendo ricorso al prepensionamento all'età di 62 anni. Dovevo occuparmi di più di me stessa, come mi suggeriva di fare il mio medico.

Ho provato di tutto, Betaserc, tubi impiantati nell'orecchio e un Meniett che avrei potuto prendere in prestito dall'ospedale per 3 mesi. Tutto senza alcun risultato.
Finalmente ho trovato il mio MeniQ. L'anno precedente ero quasi disperata per i continui attacchi di vertigini e gli acufeni che non mi lasciavano mai. Nella primavera del 2006 ho comprato il mio MeniQ e mi sono liberata semplicemente dagli attacchi di vertigine. All'inizio ho eseguito 5 trattamenti al giorno, ma adesso sono sufficienti solo tre volte al giorno. Stavo così bene che a un certo punto ho messo da parte MeniQ, e ho subito avuto un attacco di vertigini dopo solo pochi giorni.
Oggi come oggi, vertigini, acufeni e sensazione di orecchio pieno sono solo un ricordo. A volte mi sento un po' sbilanciata e l'udito non è completamente ristabilito nell'orecchio interessato. Grazie a MeniQ adesso posso vivere una vita normale. Viaggio molto e posso trascorrere il mio tempo con amici e conoscenti. In inverno trascorriamo 3 mesi all'estero durante l'inverno e al ritorno a casa stiamo meglio.

Grazie a MeniQ oggi ho una buona vita.

 

Cordiali saluti 
Gertie Conradsson
Norrköping, Svezia

 

La mia storia di vita e di Meniere

Il 18 Maggio 2006 ho avuto il mio primo attacco con forti vertigini e convulsioni. E' stata un'esperienza spaventosa. Il mondo intero era come una giostra, e ho avuto nausea, vomito oltre a forti acufeni. Il medico pensava che fosse a causa di un virus sul nervo dell'equilibrio, ma ho iniziato a sospettare che fosse Meniere per la mia sensibilità ai suoni e per gli acufeni.
Durante l'estate stavo abbastanza bene, ma in autunno e in inverno si sono presentati attacchi di vertigini più frequenti e più lunghi; la situazione è peggiorata. In genere gli attacchi duravano 6 - 8 ore, e mi lasciavano esausta e depressa per giorni. Sono andato da uno specialista che ha diagnosticato Meniere. Per fortuna ho un compagno premuroso che mi ha aiutato durante gli attacchi e le giornate più difficili. Non riuscivo a stare con i miei nipoti come avrei voluto. Canto in un coro, ma era così difficile per via del suono e del rumore per la presenza di tante persone, così nei periodi peggiori è stato impossibile proseguire questa attività. Mi restava il lavoro a maglia e la lettura. Durante gli attacchi perdevo l'equilibrio; invidiavo le persone intorno a me che ritenevo più fortunate perché non avevano nulla di "strano nella testa". Anche il mio udito era molto peggiorato.

A volte, a causa della patologia, ero fuori gioco al 100%. E' stato un periodo terribile. Costretta a casa, a pensare a me stessa, la malattia non ha reso la vita molto facile. Ero depressa e ho pianto molto. Il medico mi ha prescritto diuretici, ma non mi hanno aiutato. Betaserc mi è servito un po' di più. 
Nella primavera del 2010 ho usufruito di un soggiorno di 14 giorni per pazienti di Meniere a Landåsen. È stato un soggiorno favoloso che mi ha fatto sentire bene. Sono stata curata con fisioterapia, esercizio fisico, esercizi di rilassamento, passeggiate con altri pazienti Meniere. E' importante condividere le esperienze e sapere che non sei l'unico a combattere con questa patologia.

Nella primavera del 2010 ho cercato Meniere in rete, e ho scoperto il trattamento con MeniQ. E' stato meraviglioso leggere. Forse era qualcosa che poteva essermi d'aiuto. Ho scritto a MeniQ e ho ottenuto una risposta subito. Adesso ho il mio MeniQ e oggi non potrei più vivere senza. Infine, una cosa che mi aiuta molto: apprezzo il follow-up e la guida che mi è stata fornita fin dal primo giorno da parte dell'azienda. Ora uso MeniQ 4-6 volte al giorno. La prima cosa che faccio al mattino prima di scendere dal letto è utilizzare MeniQ, ed è questa l'ultima cosa prima di addormentarmi. Non vado mai da nessuna parte senza il mio MeniQ, il mio caro amico. Se mi sento male, ricorro subito in fase acuta al MeniQ e mi aiuta. È incredibile.

Dopo aver usato MeniQ un paio di mesi, ho smesso con i farmaci e va molto bene. So che ho Meniere. Per un po' ho sofferto di perdita d'equilibrio, ma nelle ultime settimane questo sintomo è scomparso. Il mio acufene è migliorato, anche se il mio udito è danneggiato in maniera irreversibile. In ogni caso ho ripreso la mia vita. Sono attiva al 100%, canto nel coro, mi prendo cura dei miei nipoti e tutte le volte che ho tempo lavoro a maglia. Faccio vita di società - nulla mi ferma ora. Condivido la mia esperienza MeniQ con tutti coloro che lottano a causa di Meniere e fornisco loro l'indirizzo di Landåsen.

Mi recherò a Landåsen nel mese di novembre / dicembre di quest'anno, e poi riferirò personalmente ai pazienti su MeniQ. Il mio medico sa che sto usando MeniQ, e la prossima volta che lo incontro vorrà sapere di come MeniQ mi sta aiutando. Tutti gli Otorinolaringoiatri e anche i medici di base dovrebbero essere a conoscenza dell'esistenza di MeniQ anche qui in Norvegi."

 

Tanti saluti da
Sissel Ødegaard
2850 Lena, Norvegia.

 

"Il mio nome è Jörgen e studio a Uppsala.

Nell'autunno del 2005 ho cominciato ad avere problemi con la perdita d'udito e vertigini e un paio di attacchi d'epilessia.
Gli attacchi di vertigini si verificavano sporadicamente ma a distanza ravvicinata l'uno dall'altro. I medici attribuivano la cosa all'emicrania, e soltanto nel 2007 mi è stata diagnosticata la malattia di Meniere.

Come trattamento mi sono stati prescritti diuretici, che hanno funzionato all'inizio, ma sono diventati inefficaci nel tempo.
      Nella primavera del 2009, sono entrato in contatto con un medico esperto che mi ha consigliato di prendere in prestito un Meniett. Ha dato risultati molto migliori rispetto al farmaco diuretico, ma permaneva ancora una forte pressione alle orecchie, perdita dell'udito, acufeni e attacchi vertiginosi.

 Il medico mi ha consigliato allora di passare a MeniQ, un suggerimento di cui oggi sono molto felice.

Dopo che ho iniziato a usare il mio MeniQ gli attacchi vertiginosi sono del tutto scomparsi. Allo stesso modo si è ridotta la sensazione di orecchio pieno, e sia gli acufeni che l'udito sono notevolmente migliorati. Ora posso finalmente servirmi di nuovo dell'orecchio colpito anche per parlare con un telefono cellular!
Avere un Meniq è la cosa migliore che mi sia capitata (con riferimento alla malattia di Meniere) e non posso quindi che raccomandare caldamente l'uso del MeniQ. Aggiungo che è del tutto evidente come all'azienda che produce MeniQ stia molto a cuore l'opportunità di aiutare i pazienti Meniere."


Cordiali saluti
Jörgen Engvall
Uppsala, Svezia

 

"Ho curato il mio Meniere.

Per molti anni ho avuto problemi con un orecchio. Dolori, perdita d'udito e acufeni. Poi vennero gli attacchi di vertigini e mi è stato diagnosticato Meniere. Ho cercato aiuto per molti anni, ma nulla mi ha aiutato. Ho sentito parlare di MeniQ nella primavera del 2003 e ho comprato il generatore d'impulsi.

 

Da quando ho iniziato a usare MeniQ non ho avuto più un solo attacco di vertigini. Il dolore che avevo avuto per tre anni, la perdita dell'udito e mille altri fastidi sono scomparsi. Sono sicura che ciò è accaduto grazie a MeniQ e adesso posso vivere una vita normale seguendo i miei interessi. Uso MeniQ anche in aereo per eliminare la sensazione di orecchie tappate."



Elisabet Hedman
Borlänge, Svezia

 

"Il mio ritorno alla vita si chiama MeniQ

Dopo anni dalla perdita d'udito e dalla comparsa di acufeni, ho avuto il mio primo attacco di vertigini nell'estate del 1997. Ho contattato il mio medico ed è stata diagnosticata la Meniere.

I diuretici erano l'unico aiuto che ho ricevuto, ma gli attacchi di vertigini erano sempre più frequenti un anno dopo, fino a 5 volte a settimana. Gli attacchi duravano per almeno un paio d'ore e la mia vita era completamente sconvolta. Non riuscivo più a lavorare e la mia vita sociale era sparita. Non osavo varcare la soglia di casa.

La mia salvezza è finalmente arrivata nell'autunno del 1999, quando ho iniziato a usare MeniQ. Dopo 2 settimane di trattamento gli attacchi di vertigine sono spariti. Passarono settimane senza attacchi. Quasi non osavo credere che fosse vero. Potevo ricominciare a vivere normalmente.

Ho il mio MeniQ da 13 anni. In questi anni ho avuto un paio di attacchi sporadici di vertigini, ma li ho bloccati sul nascere avviando immediatamente un trattamento con MeniQ. 
Oggi vivo una vita normale, senza crisi. Lavoro regolarmente e la mia Meniere non mi provoca grandi problemi; udito e acufeni migliorati parecchio. Ho sempre il mio MeniQ con me e ciò mi dà sicurezza."

 

Catarina Persson
Haninge, Svezia